TEATRO BIMBI - Gufetto Magazine

#TEATROBAMBINI - Spettacoli per i più piccoli

Ecco per voi mamme, papà, nonni, zii e bambini gli appuntamenti teatrali per il week end del 30 e 31 maggio
 

CIRCUS ART MUSEUM@Teatro Studio Uno: una notte a spasso nel museo

Un piccolo gioiellino questo spettacolo del Teatro dei Dis-occupati, per grandi e piccini, scritto da Massimo Cusato e diretto e interpretato da Monica Crotti e Massimo Cusato.
 

BAMBINA MIA@Centrale Preneste Teatro

Domenica 1 marzo, al Centrale Preneste Teatro è andato in scena la spettacolo BAMBINA MIA della compagnia Ruotalibera Teatro con Monia Marini e Simona Parravicini.
 

FAVOLANDO: il Teatro della Colazione legge ABDALLAH DI TERRA, ABDALLAH DI MARE

Lunedì 9 febbraio alle ore 16.30 presso la Libreria Assaggi verrà letta la celebre fiaba africana “ABDALLAH DI TERRA, ABDALLAH DI MARE” dal Team del teatro della Colazione che Gufetto sta seguendo nel concorso DIVERSAMENTE STABILI
 
 
Domenica 18 gennaio presso il Centrale Preneste Teatro è andato in scena lo spettacolo Pop up, un fossile di cartone animato di Giulia Gallo e Giovanni Guerrieri.
Le luci si sono spente, non è calato il silenzio in sala perché quando la platea è fatta di bambini la parola silenzio non esiste. Ci sarà sempre un sottofondo di risate, qualche pianto, tanti interventi e domande che faranno ridere soprattutto l’altra metà della platea quella dei grandi. I grandi che sono sempre i genitori o nonni e che assistono allo spettacolo nello spettacolo. E quindi i loro occhi saranno un continuo muoversi fra le teste dei loro bambini e quello che succede sul palco. Mai come durante uno spettacolo per bambini si può parlare di meta-teatro. In quei 60 minuti succede una magia strana: i piccoli fanno tutto quello che noi vorremmo fare o dire ma ci manca il coraggio. S’immedesimano nella storia a tal punto che rispondono ai vari personaggi, si commuovono e non trattengono niente per loro.
Lo spettacolo di sabato però è riuscito a creare questa alchimia anche nei grandi che per quei sessanta minuti si sono ritrovati anche loro bambini, è riuscito a toccare corde lontane, quasi dimenticate. Sul parco nessuna scenografia accattivante, solo due attrici molto brave sedute su due scrivanie che, girando le pagine di 5 libri, opera di Giulia Gallo, hanno dato vita a una semplice e magica storia, quella di un bambino di carta e di una palla. Giocando con le voce e la musica Beatrice Baruffini e Serena Guardone ci hanno traghettato in un mondo fatto di forme, movimenti, colori, luci passando dal bianco dello spazio, al blu del mare, al rosso di un aquilone fino al grigio della tristezza e del pianto quasi a voler creare un vero e proprio cartone artigianale che esce fuori da un libro pop up e che, a differenza dell’animazione digitale, lascia molto spazio alla fantasia e all’immaginazione di piccoli e grandi. Uno spettacolo davvero ben fatto e prezioso, metafora assoluta della bellezza dei libri, che aprono la testa e la riempiono di cose belle.
 

POP UP, UN FOSSILE DI CARTONE ANIMATO@Centrale Preneste il 18 gennaio 2015

Domenica 18 Gennaio alle 16.30, per la rassegna Infanzie in gioco 2014/15, arriva a Centrale Preneste Teatro lo spettacolo Pop up, un fossile di cartone animato.
 

PETER PAN@Teatro Vascello:la storia del ragazzo che non voleva crescere

Dal 13 dicembre fino all’11 gennaio 2015 al Teatro Vascello è in scena Peter Pan, diretto da Maurizio Lombardi.
 

Animanimali@Teatro Mongiovino: gli animali e la libertà

Domenica 30 novembre presso il Teatro Mongiovino,  storico teatro per bambini nel pittoresco quartiere della Garbatella, è andato in scena lo spettacolo Animanimali di e con Alessandro Accettella e Lorena Semeraro.
Tre brevi storie per insegnare ai bambini il rispetto degli animali.
 

Teatro bimbi: la nuova sezione di Gufetto

A Roma l’offerta di spettacoli dal vivo è davvero vastissima, i quartieri più centrali della città ospitano teatri di ogni genere. Non sono da meno gli spettacoli di teatro rivolti al pubblico dei bambini. Avvicinare i bambini fin da piccolissimi al teatro è un’esperienza che li arricchisce, andando a stimolare le doti innate della fantasia e dell’immaginazione.
 

CUORE DI NEVE, la Compagnia dei Piccoli in scena con un classico del Natale

La “Compagnia dei Piccoli per Caso” torna al Teatro Ghione dal 18 al 30 novembre con "Cuore di neve", un classico imperdibile nel panorama teatrale italiano scritto e diretto da Guido Governale e Veruska Rossi, giunto alla sua quarta messa in scena.
Sul palco, oltre alla Compagnia, anche Cristina Pedetta e Simone Destrero.

La Compagnia, fondata nel 2009 comprende bambini dagli 8 ai 16 anni, piccoli ma già grandi interpreti di uno spettacolo, Cuore di Neve - messo in scena al loro debutto- che ha già conquistato oltre 15mila spettatori di tutte le età. Lo spettacolo è infatti in scena dal 2010 ed è fra i primi esperimenti di rappresentazione teatrale per adulti con un cast di bambini. Fu seguito nel 2012 da “L’isola che non c’è” con Valeria Valeri e nel 2014 da “Pinocchio”, con Pino Ammendola e la partecipazione straordinaria del Maestro Giorgio Albertazzi nel ruolo di Mangiafuoco. Sempre i Piccoli per Caso hanno accompagnato Valeria Valeri e Paolo Ferrari in “Love letters” di A.R. Gurney sempre al Ghione. Alcuni di questi spettacoli sono stati recensiti da Gufetto.it

E per la Compagnia è già in vista un nuovo impegno importante: dal 10 febbraio al 1 marzo 2015 i “Piccoli per caso” metteranno in scena “Cattivi ragazzi”, la storia di otto ragazzi all’interno di un carcere minorile.

La trama
“È il giorno di Natale e Mattia riceve in dono dai suoi genitori una slitta. È felice. Chiede al papà di accompagnarlo fuori ma la risposta non tarda ad arrivare, ed è sempre la stessa, “non si può”. Il papà e la mamma, il fratello più piccolo, Giacomino e la sorella Tata sono la sua famiglia. C’è poi l’amico del cuore Filippo e la bambina di cui è perdutamente innamorato, Camilla. Le giornate trascorrono nell’apparente normalità. La malattia fa paura. Una notte però una creatura misteriosa appare davanti agli occhi di Mattia. È un angelo bambino di nome Zenorol, che ha una missione da compiere…”

CUORE DI NEVE
scritto e diretto da Guido Governale e Veruska Rossi
Con :
la Compagnia dei Piccoli per Caso
e la partecipazione di Cristina Pedetta e Simone Destrero

Aiuto Regia: Cristina Pedetta
Light designer: Luca Carnevale - Luci e Fonica: Luca Palmieri -
Scenografia: Ferruccio Franciosini - Assistente di scena: Ornella Leone -
Musiche originali: Radiosa Romani - Effetti Video: Antonio Terlizzi -
Grafica: Saimon - Foto di scena: Patrizio Cocco
Produzione: Ghione Produzione in collaborazione con Omnes Artes

Teatro Ghione
Via delle Fornaci 37 - Roma
Per info e botteghino: 06 6372294

Grazie a Claudia Maria Ragno - Ufficio Stampa Ghione:
348.120.3143
Omnes Artes: www.omnesartes.it
 

La Gazzella@Teatro Scuderie Villino Corsini: una favola per tutte le età a ritmo di musica

Essere mamma di un quattrenne implica anche il dover cercare attività interessanti che coinvolgano grandi e piccini per il fine settimana.
Cosa c’è di più bello di andare tutti insieme a teatro, magari all’interno di Villa Doria Pamphili, uno dei parchi più belli di Roma?!
Domenica 5 ottobre abbiamo scelto di vedere “La Gazzella” con Fausta Manno e Umberto Vitiello, presso il teatro Scuderie Villino Corsini.
La storia è tratta dalla favola africana “la forza della gazzella” di Carmen Vàzquez-Vigo.
L’arrivo di una Tigre feroce nella foresta di Congolandia sconvolge la vita tranquilla degli animali.
Nessuno riesce a sconfiggerla, fino a quando un piccola gazzella chiede al re Leone di poter andare da sola ad affrontare la tigre.
Ci riuscirà solo con la gentilezza e grazie a due magiche parole: “per favore”.
Sul palco nessuna scenografia accattivante ma solo una serie infinita di piccoli strumenti musicali africani che, nelle mani del bravissimo Umberto Vitiello, percussionista, polistrumentista, vocalist, si trasformano nei mille rumori della foresta africana e nei versi degli animali che la popolano.
La voce narrante è invece dell’attrice Fausta Manno che con grande maestria coinvolge il giovane pubblico e ci racconta una storia piena di colori, suoni, ritmi che solo le favole africane sanno trasmettere.
La voce dell’attrice si fonde a perfezione con i suoni di Umberto Vitiello, dando vita ad un racconto divertente e pieno di significati positivi per i bambini e non solo per loro.
Perché il teatro, di qualità e fatto con passione, non conosce età e coinvolge allo stesso modo bambini e adulti che hanno ancora voglia di sognare.
Lo spettacolo rientra nell’interessante rassegna “domenica a colazione” che prosegue per tutta la stagione.
Per chi volesse saperne di più: Teatro Scuderie Villino Corsini
www.teatroscuderievillinocorsini.it
 
seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter