Gufetto Magazine

#TEATRO-Spettacoli in scena a Roma

GUFETTO riassume i prossimi appuntamenti teatrali, in ordine di Prima.

Nel calendario molti eventi off, selezionati per Voi, rassegne teatrali del settore e gli spettacoli al termine della loro programmazione. Per mandarci i vostri comunicati scrivere a a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

IN EVIDENZA troverete gli SPETTACOLI CON RIDUZIONE BIGLIETTI PRESENTANDOSI COME LETTORI DI GUFETTO.IT

 

 

 


al TEATRO DEI CONCIATORI 
via dei Conciatori, 5 Roma

RIDUZIONE BIGLIETTO A 10 EURO +tessera PRESENTANDOSI COME LETTORI DI GUFETTO! 

DAL 26 AL 31 MAGGIO 2015 
PAOLO E GIOVANNI

Testo e Regia di Gianluca Barbagallo con Gianluca Barbagallo e Nicola Diodati.
In una stanza del carcere di massima sicurezza dell'Asinara Giovanni Falcone e Paolo Borsellino passano insieme ventinove giorni: il tempo di preparare i documenti necessari ad istituire il primo maxi processo alla mafia. In questo luogo di costrizioni i due personaggi partendo dalle origini raccontano la nascita e lo sviluppo di quella che ancora oggi è un male incurabile: la mafia.
Parallelamente vengono ripercorsi quasi 150 anni della storia italiana e soprattutto di storia della Sicilia, che della mafia è stata la madre. 


 al TEATRO STUDIO UNO
Via Carlo della Rocca, 6
(RIDUZIONE BIGLIETTO DEL 20% PRENOTANDO COME LETTORI DI GUFETTO!)

 DAL 28 AL 31 MAGGIO 2015

XENOFILIAdi e con Lorenzo Guerrieri
TEATRO STUDIO UNO - Via Carlo della Rocca, 6
regia Lorenzo Ciambrelli con Eleonora Gusmano, collaborazione tecnica Edoardo Basile

“Xenofilia” racconta la storia di un incontro, quello tra una ragazza del tutto “contemporanea”, Margherita, e una strana creatura alata che la giovane, finita fuori strada in seguito a un incidente stradale, scambia per un alieno venuto a salvarla. Margherita lo carica in macchina e lo conduce nella sua cameretta per inscenare con lui lo spettacolino che realizzi tutti i suoi sogni e appaghi i suoi capricci. La creatura geme, trema, sembra sperduto, scaraventato nel mondo come dal nulla.

DAL 28 AL 30 MAGGIO 2015
UNA STORIA UN po’ COSÌ
di Silvio Impegnoso

con Silvio Impegnoso e Marco Polito, musiche originali Marco Polito, progetto grafico e foto di scena Niccolò Muccio, luci Daniele De Mitri

"Una storia un po’ così" non racconta niente di speciale, di sconvolgente, di sensazionale. In fin dei conti è una storia come tante, di un ragazzo come ce ne sono tanti. Purtroppo poi, "Una storia un po’ così" non è un epico romanzo di formazione o un edificante esempio morale, né una grande testimonianza di impegno civile. E' solamente un'altra storia d'amore e come tale parla dell'argomento più noioso, banale scontato e trascurabile di tutta la storia della drammaturgia mondiale. Nonostante ciò e nonostante gli ultimi duemila anni siano pieni di poesie d'amore di livello inarrivabile, è ancora una volta questo il grande tema attorno al quale si snoda e si sviluppa tutta un'esistenza, fatta di piccole miserie e di qualche atto di coraggio, di deliri al limite del tragicomico e di schitarrate rock'n'roll.

FINO AL 31 MAGGIO 2015
NON È UN TEATRO PER GIOVANI - Scene Under 25

Si apre un nuovo progetto promosso e prodotto da “La Cattiva Strada” dedicato al dialogo e al confronto tra le giovani leve del teatro e gli artisti affermati della scena contemporanea, con un focus sui lavori di quattro compagnie under 25 in scena dal 21 al 31 maggio 2015.

La Casa Romana del Teatro Indipendente dà vita ad una nuova esperienza di visione verso i nuovi orizzonti teatrali, non solo per dare spazio alle giovani compagnie ma per creare relazioni e legami con chi ha già vissuto sulla propria pelle l’esperienza di un teatro per cui non si è mai abbastanza “adulti” per essere presi in considerazione. 


 al
TEATRO DUE ROMA

(RIDUZIONE BIGLIETTO A 8 EURO PRESENTANDOSI COME LETTORI DI GUFETTO)

25 MAGGIO ore 21
"...CON AMORE, MARC E BELLA CHAGALL"

Scritto e diretto da Valentina D'Andrea con Simone Càstano e Valentina D'Andrea, Compagnia La Ruelle
E’ l’appassionate storia del pittore Chagall e di sua moglie Bella Rosenfeld, nati e cresciuti a Vitebsk, una cittadina bielorussa divisa da un ponte: al di qua abitano i ricchi come Bella, al di là i poveri come Marc. Entrambi ebrei, impregnati di un Dio che su quel ponte li fa incontrare. E’ amore all'istanteLei, la sua musa, la compagna di vita, tra successi e fughe. Una vita insieme celebrata nell’arte e attraverso la potenza espressiva delle sue opere. Inizia così la loro vita insieme, sullo sfondo delle due Guerre Mondiali, in un continuo peregrinare tra la tanto amata Russia, la bella Francia, che li adottò, e gli Stati Uniti dove trovarono rifugio dal Nazismo.  


 I PROSSIMI SPETTACOLI IN CALENDARIO...


 IL 26 MAGGIO
LA SIGNORA DI ROKUJO 
TEATRO ARVALIA

Per gli Incontri con la Letteratura e le Arti Visive prodotti dal Teatro Arvalia e da Permis de Conduire sarà di scena nella prima assoluta in lingua italiana, il Racconto inedito di Setouchi Jakucho, interpretata da Carla Aversa nell’apposita traduzione che sta mettendo a punto per lei Maria Teresa Orsi, la più nota traduttrice contemporanea dalla Lingua Giapponese. 
In scena accanto a Carla Aversa anche Luca Avallone (conosciuto al grande pubblico per la sua partecipazione alla fiction dell’anno “Un’altra vita” di Cinzia Th Torrini) e Giancarlo Vitaterna.

27 MAGGIO ore 11,00
Sala conferenze delle Scuderie Estensi di Tivoli
Un gruppo di allievi del Liceo Classico Amedeo di Savoia di Tivoli presenta la performance teatrale sul tema della Prima Guerra Mondiale. Il laboratorio, a cura di Officina E.S.T. 2.0– Officina Culturale della Regione Lazio, in collaborazione con l’Istituto Amedeo di Savoia e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Tivoli, si è svolto nel corso dell’anno scolastico e ha visto la partecipazione di studenti del quarto e quinto anno.

DAL 27 MAGGIO AL 7 GIUGNO 2015
PROFESSIONE: SEPARATA! 
TEATRO DEI SATIRI - via di Grottapinta 19

scritta e diretta da Salvatore Scire’ con Francesca Milani, Gabriella Di Luzio, Raffaele De Bartolomeis, Andrea Quintili,Debora Zingarello E Marina Benetti e con l’amichevole partecipazione in video di Manuela Lucchini
In questo lavoro ormai collaudato, l’autore continua ad esplorare il variegato mondo della coppia, ma stavolta lo fa mettendo a fuoco un momento assai particolare, quello della separazione; un evento, peraltro, che nel caso specifico viene visto soprattutto come un possibile “business” da parte della moglie, comunque vogliosa anche di trasgredire! Purtroppo i classici conti, fatti insieme a un’avvocatessa specializzata in materia, alla fine non torneranno; anzi, tutti gli equilibri salteranno in aria come tanti birilli. La pièce si tinge anche di alcune punte di amarezza, mentre situazioni paradossali conferiscono a tutta la scrittura una forte comicità, fino a una conclusione che sembra tutt'altro che scontata: le sorprese, infatti, non mancheranno, fino all’ultimo istante!

DAL 28 AL 31 MAGGIO
LE VOCI DI GIÒ di Eduardo Ricciardelli
TEATRO TRASTEVERE - Via Jacopa de' Settesoli 3, Roma
con Mariateresa Pascale

La storia della pulzella d’Orleans: Giovanna sente il peso della vita, più forte del peso della storia che la vede coinvolta come martire e santa. A guidarla sono voci sussurrate da lontano; voci nascoste, provenienti da diverse lingue e culture, che si accavallano nello spazio e nella mente segnando irrimediabilmente il destino che la farà spogliare degli abiti di donna per scegliere la via della guerra e salvare la sua patria.

DAL 29 AL 31 MAGGIO
IN ALTO MARE di Slawomir Mrozek
TEATRO LE SEDIE vicolo del Labaro 7

regia Andrea Pergolari con Edoardo Ciufoletti, Alessio Rizzitiello, Francesco Rossini, Andrea Iarlori, musiche Federico De Antoni, scene Erika Cellini
Tre uomini in frack. Tre uomini su una zattera. Tre naufraghi in alto mare, alla deriva nell’oceano. Pazienti, nonostante la loro disagiata condizione. Finché i viveri non finiscono, ed è necessario scegliere chi dovrà sacrificarsi per sfamare gli altri due. Si innesca una spirale sempre più serrata di stratagemmi, di raggiri, di espedienti attraverso cui ognuno tenta di salvare la pelle a danno dell'altro; una gara al massacro devastante e grottesca, risolta dagli interventi stranianti di un postino ed un servitore inattesi.

12 e 13 GIUGNO 2015, ore 21.00
SABBIA
TEATRO ARGENTINA DI ROMA
SABBIA rappresenta la ricerca paziente e ostinata di una terza parola che possa comprendere il gesto di chi rischia la vita su un barcone sbilenco e quello di chi tende la mano sulla porta di casa. Lo spettacolo, interpretato da venti richiedenti asilo provenienti dall’Africa, vuole anche in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato (20 giugno) favorire la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla condizione, spesso sconosciuta ai più, di questa particolare categoria di migranti.


 RASSEGNE DI MAGGIO-GIUGNO


DAL 25 AL 28 MAGGIO 2015
FESTIVAL DEL TEATRO FORENSE (II edizione)
TEATRO GOLDEN di Roma

Dopo il successo della passata edizione quest’anno la rassegna, prodotta e organizzata dal Teatro Golden di Andrea Maia e da Vincenzo Sinopoli, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Magistrati e dall’ordine degli Avvocati di Roma, vedrà in scena quattro spettacoli che trattano il tema della giustizia.
Le linee guida, infatti, rimangono invariate, in quanto le opere in gara hanno tutte ad oggetto il tema della giustizia. L’originalità è data dal fatto che gli interpreti sono quei giudici e quegli avvocati che ogni mattina amministrano la giustizia. Dove finisce la realtà? Dove inizia la finzione?
Sarà questo il problema dello spettatore che si troverà proiettato all’interno di un processo, dove parole, gesti, cavilli sono gli stessi di quelli che si celebrano nelle aule dei Tribunali.

26 – 31 MAGGIO 2015
ALL IN FESTIVAL

Dominio Pubblico Officine - La città agli under 25 - All In Festival, è un progetto artistico di Argot Studio, Teatro dell’Orologio, ATCL e Dominio Pubblico. Quest'anno giunge alla sua seconda edizione nella forma di un vero e proprio Festival che si svolgerà dal 26 al 31 maggio in alcuni dei più importanti spazi di cultura e spettacolo della città di Roma. Il programma del festival comprende artisti e compagnie esclusivamente Under 25 nel campo del Teatro, della Musica, della Drammaturgia, delle Arti Visive e degli Audio Visivi.

FINO AL 5 GIUGNO 2015

TEATRI DEL PROFANO (I edizione)- teatro-musica-arte-danza-poesia-laboratori-incontri
TEATRO IN SCATOLA

Una rassegna ideata e curata da TEATROINSCATOLA in collaborazione con il CANTIERE-TEATRO DI DOCUMENTI


ANCORA IN SCENA E DA NON PERDERE!!


 FINO AL 31 MAGGIO 2015

MOZART E SALIERI
TEATRO BELLI

Drammaturgia Alberto Oliva e Mino Manni da Aleksandr Puskin, regia Alberto Oliva con Mino Manni e Davide Lorenzo Palla.
A partire dal breve, ma potentissimo testo di Aleksandr Puskin, da cui Peter Shaffer e Milos Forman hanno tratto un grande film, lo spettacolo propone una discesa negli inferi della mediocrità, dell’ambizione artistica tarpata dal senso di inferiorità. Sposando la tesi puskiniana dell’avvelenamento da parte di Antonio Salieri, il testo incontra suggestioni originali e altre fonti letterarie, fra cui Il Soccombente di Thomas Bernhard, le lettere di Mozart e i libretti delle sue opere, in particolare Il Flauto Magico con tutti i misteri che gravitano attorno alle sue influenze massoniche, ma soprattutto Dostoevskij con il suo Grande Inquisitore.

LASCIA PERDERE JOHN MILES di Massimo Bertucci
TEATRO L'AURA
con Mattia Cirelli, Simone Serini, Valentina Gemelli, Noemi Giangrande, Davide Sant'Arpia e Federica Colucci
Nella sua canzone di maggior successo John Miles canta “la musica è stata il mio primo amore, e sarà l’ultimo”. Francesco ne fa la sua convinzione di vita e si nasconde dietro quelle parole per non affrontare la sua grande paura, quella di lascarsi andare a una storia d’amore vera...poi Valerio gli presenta Giulia ...volete sapere come andrà? C’è un solo modo per appagare la curiosità...Dopo tanti anni di Teatro Massimo Bertucci debutta come autore.

BIGODINI (Oh, Mary), libero adattamento di Frankenstein di Mary Shelley, 
TEATRO DELL'OROLOGIO, Sala Gassman

testo e regia di Francesca Manieri e Federica Rosellini, con Cristina Gardumi e Federica Rosellini
L'ossessione prende la forma del racconto, la incarna e la scarnifica allo stesso tempo. Il corpo femminile getta sull'Opera la sua ombra ineluttabilmente frankensteiniana. Mary Shelley diviene così il femmineo e malinconico scienziato Victor Frankenstein, tormentato da una colpa radicata nelle profondità del suo essere, e la Creatura, il tentativo disperato di mettere assieme i pezzi dei propri cadaveri, di strappare alla Morte il ricordo dei cari perduti, presi a morsi, dilaniati dall'oblio. Mary Shelley imparò a leggere in un cimitero, il padre le insegnò a decodificare le lettere di una lapide, le prime parole che lesse furono Mary Wallstonecraft, sua madre morta di parto mentre la dava alla luce.

MOLTO RUMORE PER NULLA di William Shakespeare
TEATRO ARCOBALENO - Via Francesco Redi 1/a (Roma)

adattamento e regia Ilaria Testoni con Mauro Mandolini, Barbara Logaglio, Laura Garofoli, Camillo Marcello Ciorciaro, Valerio Camelin, Susanna Lauletta,Roberto Di Marco, Virginia Arveda, Paolo Benvenuto Vezzoso
Tra il romantico e il grottesco si dipana la storia di due coppie, raggirate e “educate” dall’abile uso della parola. Tutti i personaggi sono portati a vedere, sentire e soprattutto notare quello che normalmente non coglierebbero. C’è chi si diverte a giocare, chi si diverte a ingannare, e chi resta a guardare. L’unico elemento superiore è la realtà che prima o poi verrà colta.
Giovedì, venerdì, sabato ore 21.00 - domenica ore 17.30

ATLETICO MINACCIA FOOTBALL CLUB tratto dall’omonimo romanzo di Marco Marsullo (Ed. Einaudi) 
TEATRO DE'SERVI
Con Stefano Sarcinelli - Gigi Savoia, Barbara Begala - Valentina Di Leva. Adattamento e regia Fabrizio Bancale

Lo spettacolo ruota intorno al mondo di un altro calcio, quello delle serie minori, dei gironi d’Eccellenza. Quello praticato da giocatori non professionisti che, per arrivare a fine mese, sono costretti ad un doppio, se non triplo, lavoro; su campetti di periferia, semideserti e malandati, dove regna l’improvvisazione e il caos».In questo contesto si muovono i protagonisti: Vanni Cascione (Stefano Sarcinelli), ormai attempato allenatore, affetto da patologica venerazione per Josè Mourinho, ma più tristemente conosciuto per i suoi ripetuti esoneri che per i suoi trionfi sportivi; e Lucio Magia (Gigi Savoia), sedicente direttore sportivo, sempre al verde e assiduo frequentatore di prostitute extracomunitarie.

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter