ROMA FRINGE FESTIVAL: ZITTO: quando la verità non paga - Gufetto Magazine

ROMA FRINGE FESTIVAL

ROMA FRINGE FESTIVAL: ZITTO: quando la verità non paga

ZITTO. EFFETTI RETROATTIVI DI SINCERITÀ MALGESTITA è lo spettacolo andato in scena al Fringe Festival nella location di Castel Sant’Angelo, che ha visto come registi e interpreti Gianluca Musiu e Chiara Sancricca.

Lo spazio teatrale è coperto da un telo trasparente, uno di quelli utilizzati per verniciare le pareti di casa e proteggere i mobili; sembra di essere in un cantiere, gli arnesi dei muratori si intravedono da sotto il telo e la scenografia mette bene in evidenza che c’è qualcosa che sta per essere distrutto e ricostituito.
È la storia di Marta e Luca, due fidanzati alle prese con un difficile rapporto di coppia, reso instabile dalla confessione del tradimento di lui con la sua ex fidanzata Letizia.
La rabbia della protagonista dilaga nella scena con urla strozzate, e si trasforma immediatamente in morbosa gelosia, perché il perdono richiede coraggio, e l’amore necessita di sincerità e fiducia. Luca fa di tutto per essere creduto ma d’ora in poi, qualsiasi cosa, anche la più innocente della quotidianità della coppia innesca il dubbio nella sua metà.
Dal momento della confessione la vita della coppia si complica, ogni tentativo di giustificazione sarà vano perché “una donna si ricorda tutto, si è esercitata fin da piccola scrivendo sul suo diario”.
La loro storia prosegue con alti e bassi, con interruzioni del rapporto e con riavvicinamenti, fino alla decisione finale in cui viene posta la domanda finale “Mi ami? Allora zitto, non dire nulla...”.

ZITTO come fa interpretare l’autore, non perché convenga, ma per il bisogno di tutelare un rapporto, per non costringere l’altro ad accettare delle contraddizioni personali.
Uno spettacolo ben riuscito, con dialoghi leggeri e argomenti che toccano la vita quotidiana dello spettatore, con una scrittura scorrevole ma non superficiale, con tratti comici e interpretazioni convincenti dei protagonisti. La musica sottolinea alla perfezione gli stati d’animo dei due personaggi in scena.
Uno spettacolo in cui la sincerità non paga, eppure nella società di oggi, che fluttua nell’ipocrisia, è proprio di questa che si avrebbe più bisogno.

Info:
ZITTO. EFFETTI RETROATTIVI DI SINCERITÀ MALGESTITA
Regia: Clara Sancricca e Gianluca Musiu

Interpreti: Clara Sancricca e Gianluca Musiu
Autore: Gianluca Musiu
Compagnia MUROBIANCO – Coop. La fabbrica dell’attore (Onlus)

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter