ROMA FRINGE FESTIVAL - LES AIMANTS. La Francia approda al Fringe tra danza, mimo e circo - Gufetto Magazine

ROMA FRINGE FESTIVAL

ROMA FRINGE FESTIVAL - LES AIMANTS. La Francia approda al Fringe tra danza, mimo e circo

LES AIMANTS, fra i semifinalisti del Roma Fringe Festival di questa sera, è uno spettacolo che stupisce per la sua peculiarità espressiva, per l'eccellente interpretazione del duo di attori, per la meraviglia che colpisce lo spettatore che, prima dell'inizio, non si immagina di trovarsi ad assistere a quello che è un vero mixage di tecniche e forme teatrali.

Un insieme di mimo, danza, acrobazie circensi e poesia: i due artisti della compagnia Mangano-Massip, lavorano insieme da anni e dimostrano al pubblico tutto il loro affiatamento. Lei, Sara Mangano, è italiana, lui, Pierre-Yves Massip, francese; si sono incontrati presso la scuola di Marcel Marceau in Francia; lui ha anche un passato da performer di circo e si vede. Il titolo nasconde un doppio senso: in francese “les aimants” si traduce come gli amanti, ma sta anche ad indicare un gioco di calamite. Lo spettacolo, infatti, è tutto basato sul movimento dei due corpi che si attraggono, si respingono, ma poi si attraggono di nuovo quasi a non poter fare a meno l'uno dell'altra; non ci sono parole, sembra quasi di essere davanti a un film muto di Chaplin, evocato anche dalla musica anni Trenta che ricorre spesso durante la performance.

I due attori creano un bello spettacolo dinamico in cui il movimento la fa da padrone, nel quale l'assenza di parole non vuol dire affatto assenza di comunicazione: i personaggi, legati da una liaison sentimentale, sperimentano sul palco, tramite il loro corpo, i momenti felici e tristi che sono inevitabili da provare in coppia; la riflessione sull'amore che la pièce vuole dare è ispirata alla poetica di Jacques Prévert, come affermano direttamente gli attori sul sito Internet della propria compagnia. Un amore, quindi, sofferto ma necessario perché è l'unica via di salvezza nel mondo; una visione surrealista del gioco di coppia.

L'uso degli elementi scenici contribuisce a creare l'azione: dalle arance con le quali vengono inscenate delle acrobazie attorno al tavolo, che si concludono con il bacio dei due protagonisti che tengono contemporaneamente un arancio nella bocca, all'impiego di un telo bianco semitrasparente con il quale vengono creati altri espedienti per la costruzione dell'azione. Forse, però, il più efficace tra tutti è l'uso di semplici fogli di carta che vengono passati di mano in mano, da protagonista a protagonista, da mano a corpo con tale velocità e scaltrezza che l'effetto cattura l'attenzione del pubblico e la sua curiosità. Anche se non sappiamo cosa ci sia scritto è il movimento che ce lo dice.

Info:
Les aimants
Regia e interpretazione: Sara Mangano, Pierre-Yves Massip
Asistenti alla regia: Manon Crivellari, Hannah Cornick
Creazione musicale: Stephanie Gibert – Creazione luci: Agathe Patonnier
Scenografia: Pym – Compagnia Mangano-Massip – Associazione Autour du Mime

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter