ROMA FRINGE FESTIVAL: LA SIGNORA DEL BLUES.VITA DI BILLY HOLIDAY: la voce e il coraggio - Gufetto Magazine

ROMA FRINGE FESTIVAL

ROMA FRINGE FESTIVAL: LA SIGNORA DEL BLUES.VITA DI BILLY HOLIDAY: la voce e il coraggio

L’associazione culturale “La compagnia dei Masnadieri” ha proposto la settimana scorsa, nei Giardini di Castel Sant’Angelo, la storia di Billy Holiday ne "LA SIGNORA DEL BLUES", impersonata da una veramente brava Daniela Barra, il testo e la regia sono di Jacopo Bezzi e l’allestimento scenico è della compagnia stessa.

La scena ai due lati è coperta da teli bianchi, e “Lei” appare in vestaglia con in testa un foulard che le avvolge i capelli, si mette in ginocchio e con accanto un secchio di metallo pulisce il pavimento. Questa immagine forse un po’ stereotipata, riesce però nel suo intento, ci catapulta come per magia in America negli ’30, dove il razzismo era vero, reale e terribile. A carponi strusciando il pavimento, ci racconta la sua vita, Daniela Barra non entra nella pelle di Lady Day, ma è la sua pelle a essere l’involucro della Signora del Blues, una vita tragica che poteva avere dei risvolti tutti negativi, ma la sua voce unita al suo coraggio hanno fatto di lei un’artista unica e fuori dal comune, che con talento e dolore ti cattura, e ti fa prigioniero per sempre.

Con eleganza, la nostra attrice, tra racconti e canzoni, modifica la scena e il costume che diventa da sera, sotto i teli troviamo un grammofono e un mobile d’epoca per il trucco, è diventata Billy Holiday senza aver avuto il tempo di accorgersene. La quinta in fondo si trasforma in uno schermo, e ci appare una New York in bianco e nero, con una colonna sonora che spazia dagli anni ’20 ai ’40, sono immagini di un’ America con un’identità forte, ma in continua evoluzione. La voce della nostra cantante attrice è chiara e limpida, ma sa essere anche roca e sensuale interpretando canzoni meravigliose, una per tutte “The man I love”, musica di George Gershwin e parole di suo fratello Ira.

Lo spettacolo è coinvolgente, parla di una donna nata cento anni fa, sotto una stella sbagliata nel posto sbagliato, ma c’è sempre qualcosa che si muove, e l’anima delle persone sconfitte sa rinascere sotto una stella straordinaria in un luogo dove tutto può succedere.

LA SIGNORA DEL BLUES.VITA DI BILLY HOLIDAY
regia: Jacopo Bezzi – Con: Daniela Barra – Allestimento scenico a cura de La Compagnia dei Masnadieri Organizzazione: Nicoletta La Terra – Foto Manuela Giusto Associazione Culturale La Compagnia dei Masnadieri

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter