ROMA FRINGE FESTIVAL-L’UNA DELL’ALTRA: confessioni alla fermata del notturno - Gufetto Magazine

ROMA FRINGE FESTIVAL

ROMA FRINGE FESTIVAL-L’UNA DELL’ALTRA: confessioni alla fermata del notturno

È andato in scena il 24 giugno alle ore 22 presso il palco B del Roma Fringe Festival 2015 ed è uno dei tre semifinalisti di stasera “L’UNA DELL'ALTRA” della compagnia La Ruelle. Scritto, diretto e interpretato da Valentina D’Andrea e Flavia Germana De Lipsis.

Sul palco le attrici interpretano Lucia, detta Lucy e Tina, due ragazze di 37 e 35 anni che s’incontrano di notte alla fermata del bus notturno dopo una serata in discoteca. Immerse nell’oscurità della notte romana e accomunate dal tempo dell’attesa che di notte sembra dilatarsi all’infinito, le due donne cominciano lentamente ad interagire, a raccontarsi, a tirare fuori tutti i loro desideri per la maggior parte non ancora realizzati, a condividere spazio e tempo che da una panchina alla fermata dell’autobus arriva fino alle loro case, i loro posti di lavoro, i luoghi della loro infanzia, le loro solitudini, in un flusso continuo di parole che arriva quasi ad esplodere.

Buona l’idea che è alla base del testo: l’incontro di due donne totalmente diverse, l’una (Tina) che ha scelto di essere sola, di non lasciarsi andare all’amore e segue in maniera quasi ossessiva degli elenchi di regole scritte e l’altra (Lucy) sempre alla ricerca di qualcuno che la ami ma inevitabilmente lasciata da sola. Pina, interpretata da Flavia Germana è come un gabbiano che nidifica nel punto più alto della terra per non sentire il rumore e l’odore degli uomini mentre Lucy, una bravissima Valentina D’Andrea, è un gatto che vive strusciandosi agli altri senza mai lasciare il pavimento o guardare in alto. Due donne, due solitudini che s’incontrano e che come le donne sanno fare, tirano fuori i propri sogni, le proprie speranze disilluse: la maternità, il lavoro, la famiglia. Lo spazio di una panchina che si dilata e diventa mare in cui finalmente nuotare e cercare di essere felici, spazio dell’infanzia, cielo in cui volare. La musica accompagna lo svolgimento dell’azione con pezzi pop e rock accuratamente scelti. I costumi rispecchiano alla perfezione le personalità delle due donne: un vestitino blu elettrico molto sexy per Lucy e un completo molto anonimo e insignificante per Tina.

Le due donne non sembrano scoprirsi fino in fondo e diventare davvero l’una dell’altra, mostrando atteggiamenti forse a volte un po’ forzati, nonostante ciò le due attrici ci danno una bella prova di teatro riuscendo a coinvolgere, divertire, commuovere il pubblico presente.

L'UNA DELL'ALTRA
Autore: Valentina D’Andrea
Regia: Valentina D’Andrea
Attrici: Flavia Germana de Lipsis -Valentina D’Andrea
Compagnia La Ruelle

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter