Panico di Lorenzo Calza - Gufetto Magazine

Panico di Lorenzo Calza

“Quando incontri la vita
non sciuparla amandola troppo
o girandoci intorno
staccane un pezzo alla volta
carne da carne
fino a trovarne il fondo
quando incontri la vita
stringila a pugno
e respirala forte
prima che agitata voli via”

Si conclude con questa poesia il thriller “Panico” di Lorenzo Calza- Edizioni della Sera- e forse basterebbe  per descrivere tutto il romanzo, perché in questi versi c’è il fulcro intorno al quale girano, in un spazio che si divide tra l’onirico e il reale, le 153 pagine dello scrittore Piacentino.

Testo che si divide in tre giorni, periodo nel quale il tempo e la distanza tendono a fondersi in un unico, buio e angusto vagone nero dove uno spazio claustrofobico e pericoloso, è lo scenario in cui i protagonisti (un trentenne, precario e inappagato, un signore distinto e taciturno, un anziano, tre studenti e una famiglia Rom- una compagnia quanto mai ambigua- ) dovranno convivere, loro malgrado, combattendo strenuamente contro la follia, la fame e la paura.

La rievocazione di angosce che pensavamo ormai sopite, come quella del buio, o della morte, si ripresentano a tinte vivide e spaventose in ogni pagina.

Un thriller che fa l’occhiolino alla pellicola Nipponica “Death Train” (seppure quest’ultimo sia un Horror) non tanto per la stesura della storia, assolutamente diversa, ma per i lunghi momenti in cui il lettore si troverà in uno stato di enorme confusione, alla ricerca costante di un’interpretazione logica di ciò che gli apparirà davanti agli occhi, quasi figlio di un incubo.

Abbiamo uno stile pulito, diretto, a tratti comico, peculiarità che ci avvicinerà ai personaggi in maniera unica in un viaggio che è, si metafora di qualcosa di interiore, ma che ha a che fare con la paura e l’assillo.

Tensione e ansia che terranno il lettore incollato alle pagine, in un crescendo di emozioni e domande, tra reale e non.

Un libro che vi immergerà in uno stato di terrore e brivido fino all’ ultima pagina, facendovi ricredere su ciò che pensavate fosse il Panico.

Parole di Cesare Colonna

In tre righe? Ossessione pandemica.

Panico
Autore: Lorenzo Calza
Edizioni della Sera - pp.gg. 153- euro 13 - 2013

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter