Anche Gufetto al E45 Napoli Fringe Festival! - Gufetto Magazine

Anche Gufetto al E45 Napoli Fringe Festival!

Andrà in scena dal 4 al 28 giugno l’E45 Napoli Fringe Festival, il festival parallelo al Napoli Teatro Festival,dedicato alle compagnie indipendenti, quest’anno per la prima volta curato direttamente dalla Fondazione Campania dei Festival.
Gufetto seguirà questa manifestazione, recensendo alcuni degli spettacoli più interessanti, per aprire una finestra sulla scena off napoletana, che si svolge in contemporanea con quella romana del ROMA FRINGE FESTIVAL anch'essa seguita da Gufetto.
Per l’evento “Fringe” saranno in scena 30 spettacoli, e saranno allestiti ben cinque spazi teatrali: si svolgerà il dopo festival, nella consuetudine ormai consolidata del NTF che dedica l’ultimo momento di ogni giornata all’incontro fuori schema tra pubblico, artisti ed ospiti.

E45 NAPOLI FRINGE FESTIVAL
Gli spettacoli della prima settimana del Napoli Teatro Festival sono i seguenti:

UN UOMO A METÀ
Compagnia Compagnia Bonaventura / Cesale
di Giampaolo Rugo
Con Gianluca Cesale
Regia Roberto Bonaventura
Ideazione luci Roberto Bonaventura
Prima assoluta
Luogo Castel Sant’Elmo/Sala Fringe
Date 4/5 giugno ore 23

Giuseppe lavora come rappresentante di articoli religiosi. E' fidanzato da sempre con Maria, ricca figlia del padrone del più grande negozio di articoli religiosi di Roma. Si avvicina la data del matrimonio ma Giuseppe ha un problema: è impotente.
Quanto dipende dall’ambiente che lo circonda la libertà dell’individuo? Fino a che livello può essere compressa l’essenza più vera della persona?
L'uomo a metà utilizza l’impotenza sessuale sia come simbolo dell’impotenza più generale a vivere sia come grimaldello per svelare le mille ipocrisie, nascoste e non, della nostra società.

DOVEVATE RIMANERE A CASA, COGLIONI
Compagnia Progetto U.R.T. Unità di Ricerca Teatrale SRL
di Rodrigo Garcia
Con Rebecca Rossetti
Prima assoluta
Luogo Castel Sant’Elmo/Sala Fringe
Date 6/7 giugno ore 23

La Compagnia Progetto U.R.T. (Unità di Ricerca Teatrale) nasce dall’incontro di un gruppo di attori diplomati alla Scuola del Teatro Stabile di Genova con l’idea di creare una compagnia teatrale indipendente. Questo spettacolo nasce dall’incontro che ad un certo punto l’U.R.T. ha avuto con una attrice-danzatrice di Torino, Rebecca Rossetti. Un incontro che li ha portati ad avvicinarsi al teatro di Rodrigo Garcia, autore contemporaneo argentino, ormai di adozione madrilena. Dovevate rimanere a casa, coglioni è uno dei testi più conosciuti di Garcia, che ama riempire di scomodità ogni contenuto, ogni periodo ed ogni aggettivo, negli sproloqui apparentemente sconclusionati che porta in scena.

SCùOSSA
Compagnia A.C. Sutta Scupa
di Rosario Palazzolo, adattamento e traduzione in siciliano Giuseppe Massa
Regia Giuseppe Massa
Scene e costumi Simone Mannino, assistente alla scena e ai costumi Linda Randazzo
Luci Rudy Laurinavicius
Assistente alla regia Dario Raimondi
Con Simona Malato e Rosario Palazzolo
Prima assoluta
Luogo Ridotto Teatro Mercadante
Date 6/7 giugno ore 19

Ernesto Scossa fa l’ammazzatore. E’ parte di quella schiera di uomini costretti a vivere una vita che non gli appartiene per colpa di scelte che altri hanno fatto. La routine di uccisioni viene interrotta da Katia, la donna che da futura vittima diventa sua compagna. Scossa disegna una strada perfetta, pregusta la vittoria, ma il Cartapecora (l’incarnazione di un potere atemporale) invia un emissario che uccide Katia. Per eliminare ogni possibilità di ricatto, Scossa ammazza La Madre, Il Fratello e si prepara allo scontro finale con il suo padrone. Ma quest’ultimo tentativo di ribellione non può che sfociare nella viltà. Non ci si libera della speranza. Neanche quando si perdono i pensieri. Neanche da morti.

Nei prossimi giorni Gufetto recensirà alcuni degli spettacoli presentati al Fringe napoletano...restate online!

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter