Svizzera, l'anno dell'escursionismo - Gufetto Magazine

Svizzera, l'anno dell'escursionismo

Intrigante, appassionante e soprattutto salutare la proposta di Svizzera Turismo per il 2010 battezzato “l’anno dell’escursionismo”.

Non è una novità il fatto che la Svizzera si presenti come patria eletta per le camminate a piedi di ogni tipo visto che da lustri ha addirittura operato diversificazioni tra i vari tipi di sentieri segnalando in modo chiaro e ripetuto con appositi cartelli uguali in tutta la Confederazione quelli destinati a bici e quelli a uso esclusivo dei pedoni - oggi ci sono itinerari differenziati anche nei colori oltreché per chi va a piedi anche per bici, mountain bike, skating e canoa - e il forte senso civico non concede trasgressioni.

In Italia e in particolare a Milano ad esempio sulla pista ciclabile della Martesana transitano allegramente motorini et similia motorizzati senza che nessuno possa eccepire qualcosa o che vigile si materializzi dal nulla.

Onore al merito quindi di un piccolo Stato, composto da più Nazioni e favorito dall’orografia che lo vede attraversato da una rete di oltre 60.000 km di sentieri - per ogni età e livello - da cui si possono godere infiniti scorci d’incomparabile bellezza.

Per celebrare degnamente tale anno speciale è nata una nuova pubblicazione “A piedi” che comprende i 32 sentieri più rappresentativi per cultura, natura e gastronomia.

E non basta perché sul sito www.svizzera.it/apiedi è stata creata un’apposita sezione che permette di consultare sia la selezione dei più noti, sia l’intera rete con 350 proposte divise per zona, temi e grado di difficoltà: dai sentieri lungo i corsi d’acqua a quelli di vetta.

Ed è possibile scaricare la cartografia, le coordinate GPS e addirittura visualizzare il percorso su GoogleEarth e ancora consultare la Swiss Hike App per l’Iphone che in tempo reale comunica a chi è più tecnologico trasporti, curiosità, hotel e punti di ristoro lungo i vari percorsi.

Tra i ‘12 da non perdere’ il sentiero dei vigneti nella regione del Lago Lemano, il goloso Chemin du Gruyère (nella regione Friburgo) da Charmey con le Terme a Gruyère attraverso una tappa a Broc alla fabbrica di cioccolato Cailler (la più antica della Svizzera risalente al 1819): un trionfo per vista, gusto e olfatto, e per i più allenati il sentiero del ghiacciaio nel Vallese dai panorama mozzafiato: provare per credere!

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter