ROMA FRINGE FESTIVAL-LA PROVA DEL TOPO: una famiglia surreale, tra comicità e malinconia - Gufetto Magazine

ROMA FRINGE FESTIVAL

ROMA FRINGE FESTIVAL-LA PROVA DEL TOPO: una famiglia surreale, tra comicità e malinconia

  • Stampa

La Compagnia Teatro delle Viti – I Nuovi, ha presentato al Fringe Festival di Roma LA PROVA DEL TOPO, andato in scena dal 21 al 23 Giugno.
Lo spettacolo nasce dalla penna degli attori protagonisti, che a cinque mani hanno lavorato a questo originale e interessante progetto. Una famiglia tutt'altro che tradizionale irrompe sul palco.

I protagonisti palesano immediatamente la loro propensione ad assumere quegli atteggiamenti tragicomici e criptici che li caratterizzeranno per l'intera pièce ma lo spettatore, anche se disorientato da un superficiale nonsense, intuisce presto che ognuno di loro vive un profondo e personale dramma, dovuto alla fuga della madre. Il dolore causato dall'assenza li porta a rifugiarsi nei propri spazi e abitudini, innescando con gli altri dinamiche conflittuali e un estrema difficoltà di comunicare.
Così vediamo che il padre s'infuria di fronte alla lavatrice perché la centrifuga gli dà il mal di testa, il figlio che vuole trascorrere il tempo solo in compagnia dei suoi pupazzi, la figlia che cerca costantemente le attenzioni del papà e la zia, leggera e canterina, che non toglie mai i guanti e non esce di casa, preferendo scrutare tutti e tutto con il suo binocolo.

Tra le crepe dei rapporti familiari si insinua la figura del maggiordomo, dallo spiccato accento russo e in una mise che lascia poco all'immaginazione, il quale si prende cura dei padroni di casa ma, al contempo, nutre nei loro confronti del risentimento e, con fare sibillino, alimenta la confusione emotiva delle figure grottesche e malinconiche che abitano la casa.

LA PROVA DEL TOPO è uno spettacolo che oltre ai momenti di comicità lascia un retrogusto amaro e fa riflettere sulle conseguenze, relazionali e psicologiche, che la perdita di un genitore può provocare. In piccola misura, la rappresentazione paga la mancanza di esperienza degli autori, in quanto sia la trama che il significato del testo risultano a tratti sfuggenti e restano poco impressi.
Questo anche perché le scene appaiono in alcuni momenti scollegate tra loro, lasciando la sensazione di una storia che non si è ben amalgamata.
Ciò non toglie nulla alla bravura degli attori (Gabriele Guerra, Caterina Marino, Riccardo Marotta, Maria Chiaria Pellitteri, Fabiano Roggio), che hanno dato voce a cinque personaggi davvero ben caratterizzati, anche grazie al guardaroba curato da Annalucia Cardillo, e interpretati, dando occasione allo spettatore di assistere ad una performance affrontata con entusiasmo e professionalità.

Info

LA PROVA DEL TOPO
messinscena e supervisione alla drammaturgia

Michele Galasso Antonio Careddu
con_ Gabrile Guerra Caterina Marino Riccardo Marotta
Maria Chiara Pellitteri Fabiano Roggio
musici in sala, composizione ed esecuzione dal vivo_
Samovar & Marcusai
il guardaroba_ Annalucia Cardillo
foto di scena_ Valentina Mameli
Compagnia Teatro delle Viti | INuovi

Joomla SEF URLs by Artio
seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter