I GIGANTI DELLA MONTAGNA@Teatro Orologio: Pirandello inatteso - Gufetto Magazine

I GIGANTI DELLA MONTAGNA@Teatro Orologio: Pirandello inatteso

L'ultima opera di Pirandello, il suo prezioso nonfinito, è in scena al Teatro dell'Orologio fino al 1 febbraio: I GIGANTI DELLA MONTAGNA, diretto da Kira Ialongo e prodotto dalla compagnia Teatro Azione.

Una danza muta introduce gli attori in scena: uno spazio vuoto il cui centro è nascosto da una tenda chiusa. Una luce bianca diffusa disegna un'atmosfera diversa dai consueti interni borghesi dello scrittore siciliano. Una parte dei costumi ne ricorda le ambientazioni, ma convive con abiti stravaganti: l'alternanza introduce un racconto inatteso.
Una compagnia di attori sperduti, in cerca di un'occasione per rappresentare La favola del figlio cambiato (altro testo pirandelliano), giunge alle porte di villa "La Scalogna", luogo indefinito dove il mago Cotrone (Emanuele Gabrieli) ha radunato un gruppo di reietti: gli Scalognati. L'incontro tra i due mondi lascia intravedere la possibilità di unire il mestiere dei teatranti alle immagini evocative degli emarginati e fare «uscire dal segreto dei sensi [...] le verità che la coscienza rifiuta».

Un testo non facile, soprattutto nella prima parte: il racconto si rivela per frammenti, attraverso molte voci diverse. Nonostante ciò, la narrazione non perde vigore: gli interpreti (numerosi) dimostrano un'armonia corale che non lascia spazio alla confusione. I personaggi sono studiati, elaborati con cura: nell'azione di gruppo non si perde la forza del singolo.

Se la recitazione attinge alle risorse più antiche e popolari del teatro (dal mimo alla danza), non mancano elementi raffinati come la recita dei fantocci, nella quale in pochi gesti è tratteggiata la favola da rappresentare, o l'incontro - nel gioco simbolico dei tre sipari concentrici - tra le ombre e i personaggi. Anche le musiche sottolineano quest'anima esotica e popolare muovendosi tra sonorità evocative di mondi lontani e i ritmi della ballata.
Uno spettacolo intenso, internamente coerente e fedele al testo, capace di produce una lettura raffinata ma viva: la suggestiva immagine di insieme vive della cura dei dettagli.

I GIGANTI DELLA MONTAGNA - Mito
di Luigi Pirandello
adattamento e regia Kira Ialongo
con
La Compagnia della Contessa

Ilse - Chiara Oliviero
Il Conte - Emanuele Natalizi
Diamante - Caterina Salerno
Cromo - Davide Sapienza
Spizzi - Federico Caiazzo
Battaglia - Francesco Soleti

Cotrone - Emanuele Gabrieli

Gli Scalognati

Duccio Doccia - Domenico Casamassima
La Sgricia - Francesca Ceci
Milordino - Daniele Bianchini
Mara-Mara - Martina Catuzzi

aiuto regia: Serena Mosso, assistente alla regia: Domenico Casamassima,
ideazione scenica: Germana Angelini, consulenza al movimento scenico: Luca Ventura.

dal 20 gennaio al 1 febbraio 2015
TEATRO DELL'OROLOGIO - Sala Orfeo
via dei Filippini 17a Roma
ore 21.00 | domenica ore 17.30

Informazioni e prenotazioni
06 574 33 99 (lun-ven 15.30-19.30) | +39 392 44 31 899 (tutti i giorni)
www.teatroazione.org/giganti.php

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter