INSEPARABILI@Teatro Leonardo Milano - Gufetto Magazine

INSEPARABILI@Teatro Leonardo Milano

 

Una donna di grinta la milanese Brunella Andreoli - attrice, regista, autrice, insegnante… che ha calcato il cabaret (dal famoso Zelig a quelli più sperduti del Sud Italia) - come Frida Kahlo (Magdalena Carmen Frieda Kahlo y Calderón: Coyoacán 1907 – 1954), figlia della rivoluzione messicana, donna dall’esistenza tormentata e dalla forza fantastica e pittrice famosa in tutto il mondo: artista che la vulcanica Brunella dalla prolifica carriera ha scelto di interpretare nello spettacolo Inseparabili da lei scritto e diretto.

 

Entusiasmo, calore e professionalità che le hanno permesso di creare una pièce in cui coniugare con assoluta eleganza la propria caleidoscopica vita a quella di Frida, brava, sfortunata e coraggiosa artista e soprattutto donna di eccezionale tempra, entusiasta e amante della vita che ha sempre amato e per la quale ha sempre lottato contro una morte che più volte le è passata accanto per ghermirla.

 

Una forza vitale, una passione e un ardore che traspaiono non solo dal racconto di Brunella, ma anche dalle gioiose e giovanissime Gaia Barbieri e Rossella Guidotti, vivaci, dirompenti, trapeziste della vita, l’una più travolgente e l’altra più melanconica come le due anime che convivono in Frida, come quell’anima passionale che Frida conserva dentro di sé pronta a riprendere la corsa raggiante dell’esistenza e a ricominciare malgrado tutto, mantenendo la “barra a dritta” come una nave squassata dalle tempeste, ma decisa ad arrivare alla meta, anzi alle varie mete che si prefigge anche nella vita privata come unirsi a un grande artista, brutto, grasso… e tanto egoista da fare paura… e sposarlo due volte…

 

E mentre si dipana lo spettacolo, sul fondo scorrono quadri e immagini della vita di Frida che coinvolge, appassiona e diverte gli spettatori i quali non si avvedono del tempo che passa in un amen e che dimostrano di sapere apprezzare un’appassionante, avvincente e vincente storia di passioni magistralmente resa da Brunella.

 

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter