Giovani alla ribalta con DIETA MED-ITALIANA - Gufetto Magazine

Giovani alla ribalta con DIETA MED-ITALIANA

In questo nostro Paese con una certa vocazione a piangersi addosso e una predilezione per la cronaca nera e le cattive notizie che riempiono pagine di giornale, finalmente è apparsa una nota che apre il cuore alla speranza perché i protagonisti sono giovani e poi perché vivono e operano nel Salento, area compresa tra le regioni meridionali, anche se la Puglia in realtà da diversi anni è caratterizzata da iniziative commerciali e culturali che la pongono all’avanguardia e ne fanno un modello a livello nazionale.

La notizia “Il festival della Dieta Med-Italiana tra i candidati del prestigioso Premio Italive 2014”è il riconoscimento di un’attività seria realizzata con dedizione e assume una valenza particolare perché gli organizzatori e creatori sono ragazzi in età scolare (hanno appreso la notizia mentre sostenevano gli orali dell’esame di maturità).

Sono 21 ragazzi (dell’istituto Galilei-Costa di Lecce) che hanno dedicato gli ultimi tre anni della loro attività scolastica a un tema difficile e complesso come la promozione e diffusione della conoscenza di una sana alimentazione attraverso non parole, ma la progettazione e realizzazione sul territorio di una Mostra-festival dedicata alla Dieta mediterranea, caposaldo del vivere sano.

Il Festival da tre anni si svolge a Lecce nella splendida cornice di piazza S. Oronzo offrendo ai partecipanti non solo l’opportunità di degustare prodotti tipici e di apprendere le tecniche di coltivazione, ma anche di poter apprezzare uno degli angoli più belli di una città famosa per le sue architetture.

Nell’edizione 2014 conclusasi da poco sono stati esposti i prodotti di 70 artigiani del gusto: olio evo (acronimo per indicare l’olio Extra Vergine d’Oliva), cereali, legumi, formaggi, sottoli, confetture, vino, pesce… tutti molto apprezzati dai visitatori (per il 68% turisti che hanno affollato - potendo usufruire anche di una speciale offerta sempre ideata dai ragazzi - le locali strutture ricettive dagli hotel ai b&b).

L’aspetto formativo è stato completato da un ricco programma con una ventina tra seminari e incontri.

 

Stante la vivacità tipica dell’età degli organizzatori non poteva non esserci un’attenzione particolare per il cibo da strada: High Quality Street Food con alcuni classici della cucina leccese come le pittule o la cupeta cui è stata abbinata (accanto a un bicchiere dei grandi vini pugliesi) una birra artigianale prodotta in Salento.

 

Il premio Italive fa parte dell’iniziativa Il territorio dal vivo promossa da Codacons con la partecipazione di Autostrade per l’Italia e la collaborazione di Coldiretti e si propone di informare gli automobilisti su quanto accade nel territorio che stanno attraversando. Le categorie sono cinque: Cultura, musica e spettacolo - Eventi folkloristici e rievocazioni storiche - Mostre, mercati e fiere - Raduni ed eventi sportivi - Sagre ed eventi enogastronomici (categoria in cui è inserito il Festival).

 

Il Festival è stato il primo evento in Italia a ottenere il patrocinio di Expo2015 Progetto Scuola ed è a totale sostegno di ‘Lecce2019ì per la canditura della città a Capitale Europea della Cultura 2019.

 

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter