EQUILIBRIO: equilibri e sospensioni nei CRINALI dell’immaginario corporeo - Gufetto Magazine

EQUILIBRIO: equilibri e sospensioni nei CRINALI dell’immaginario corporeo

Il giorno 11 febbraio il coreografo Manfredi Perego è tornato sui palchi dell’Auditorium Palco della Musica con DEI CRINALI, una nuova produzione che mantiene la linea di ricerca di “Grafiche del silenzio” il lavoro coreografico che gli ha meritatamente assegnato il premio Equilibrio 2014.

Tre uomini in scena di spalle e inginocchiati, poco a poco muovono il tronco, le spalle e le mani a piccoli scatti diversi tra loro ma profondamente uniti dallo stato di emergenza e di attesa che la musica ben trasmette. Qualcosa cade dall’alto, la musica cambia e l’atmosfera con lei. I danzatori osservano, cercano e danzano tracciando linee immaginarie, sospendendo e lasciando cadere i loro corpi come fossero realmente appesi a punti di maggior altezza di rilievi montuosi. Nella scena successiva i corpi sembrano muoversi in maniera quasi animalesca e robotica mantenendo vivo quello stato di esplorazione dal basso e quella necessità perenne di ricerca e mutamento.

Il ritmo incalza e la musica entra in un loop che coinvolge i tre danzatori in una camminata fluida nello spazio ma ferma su un accento. Il trio sembra essere un unico corpo che ondeggia libero alla ricerca costante di quell’equilibrio, di quella linea che sospende cielo e terra. Uno dei tre va oltre e si spinge nella ricerca con un breve solo in cui la fluidità del movimento viene messa in rilievo dal movimento delle braccia: quasi sembra un volatile capace di vivere tra cielo e terra. Luce e musica si affievoliscono e il trio torna a spingere i propri passi in una esplorazione sempre più vicina; il contatto tra i tre uomini apre un nuovo orizzonte di dinamiche e staglia nuovi spazi, tracciano e compongono forme con i loro corpi e con gli equilibri fin ora portati sulla scena.

Ci siamo, ad un certo punto sembra di essere arrivati in quello spazio di sospensione di libertà e di congiunzione tanto atteso. L’aria è densa e in un’orchestra di braccia e salti, si danza. Lo spettatore è invitato a festeggiare, ad essere felice della conquista spaziale e corporea del trio. La luce si stringe al centro in maniera concentrica, le braccia continuano a dirigere il corpo, si salta tra luce e buio. E poi solo buio.


I prossimi appuntamenti con EQUILIBRIO (vedi il comunicato EQUILIBRIO, l’undicesima edizione all’Auditorium Parco della Musica Dal 7 al 26 Febbraio 2015)

Mercoledì 18 febbraio 2015 ore 21
Sala Petrassi
HelKa / Helder Seabra
When the Birds Fly Low, the Wind will Blow
PRIMA ITALIANA
Biglietti 20 euro

Venerdì 20 e sabato 21 febbraio 2015 ore 21
Sala Petrassi
Protein / Luca Silvestrini
LOL (lots of love)
Biglietti 20 euro

Lunedì 23 febbraio 2015 ore 21
Sala Petrassi
Scottish Dance Theatre / Damien Jalet
YAMA
PRIMA ITALIANA
Biglietti 20 euro

Martedì 24 Febbraio 2015 ore 21
Teatro Studio Gianni Borgna
Cristiana Morganti
Jessica and me
Biglietti 20 euro

Giovedì 26 febbraio 2015 ore 21
Sala Petrassi
Gregory Maqoma / Roberto Olivan
Lonely together
PRIMA ITALIANA
Biglietti 20 euro

2 aprile 2015 ore 21
Sala Santa Cecilia
Sylvie Guillem
Coreografie di Akram Khan, Russel Maliphant, Mats Ek, William Forsythe
Life in Progress
Biglietti da 30 a 50 euro

MOSTRA
Dal 13 al 26 febbraio
AuditoriumArte
mostra fotografica Equilibrii
di Philippe Antonello e Stefano Montesi

Info
06-80241281
www.auditorium.com
Ufficio stampa Musica per Roma
Tel. 06-80241574 – 231 – 228 - 583

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter