WORLD PRESS PHOTO 2015@Museo di Roma in Trastevere: gli scatti premiati - Gufetto Magazine

WORLD PRESS PHOTO 2015@Museo di Roma in Trastevere: gli scatti premiati

Dal 30 aprile fino al 22 maggio il Museo di Roma Intrastevere ospita la 58° edizione della mostra WORLD PRESS PHOTO 2015. In esposizione le foto più belle del fotogiornalismo mondiale. Una carrellata degli avvenimenti che maggiormente hanno scosso il nostro pianeta nell’ultimo anno.

Il premio “WORLD PRESS PHOTO” è dei più prestigiosi riconoscimenti nell’ambito del foto giornalismo e ogni anno una giuria indipendente e internazionale seleziona e premia una serie di foto singole o reportage secondo le seguenti otto categorie: Spot News, Notizie Generali, Storie d’attualità, Vita quotidiana, Ritratti, Natura, Sport, Progetti a lungo termine.
Quest’anno sono stati premiati 41 fotografi di 17 nazionalità diverse.

La foto dell’anno è del fotografo danese Mads Nissen. Scattata a San Pietroburgo, mostra un momento d’intimità di una giovane coppia omosessuale all’interno del loro appartamento. L’immagine è di una bellezza sconvolgente e ci riporta subito alla mente, per l’uso della luce e dei chiaroscuri i lavori dell’artista seicentesco Michelangelo Merisi da Caravaggio.

Per la categoria reportage il primo premio è andato al bellissimo lavoro dell’americana Darcy Padille che segue la vita di una giovane madre sieropositiva e tossicodipendente nell’arco di 15 anni fino alla sua morte. Amore familiare, così ironicamente chiamato questo lungo reportage, che è un vero e proprio racconto, vuole mettere in luce, con una serie di scatti in bianco e nero tutte le difficoltà della giovane donna, dei suoi compagni e figli, fino alla morte prematura a soli 36 anni. Una serie di scatti sconvolgenti, che catturano lo sguardo del pubblico e che rappresentano la vita stessa.

Passeggiare all'interno del percorso espositivo non è solo riempirsi gli occhi di immagini sensazionali ma soprattutto ripercorrere gli avvenimenti più importanti e crudeli del nostro tempo, un vero e proprio giro intorno al mondo con la consapevolezza che spesso una scatto vale più di mille parole e soprattutto del lavoro necessario e molto spesso pericoloso che i photo reporter professionisti si trovano a fare per denunciare ingiustizie che altrimenti resterebbe sconosciute.
Immagini che mettono in luce situazioni che sono ogni giorno sotto i nostri occhi come la foto del cinese Ronghui Chen che documenta il lavoro del giovane Wei operaio sottopagato in una fabbrica nella Cina orientale che produce decorazioni Natalizie o quella dell’americano Tyler Hicks che ci racconta l’ennesima strage a Gaza City: missili Israeliani che colpiscono uccidendo 4 bambini mentre giocavano in spiaggia.

Il primo premio “Foto singole” viene dall’Australia, paese in cui non ci si aspetterebbe si vedere foto così forti come quelle di Raphaela Rosella che rappresenta una bambina in attesa dell’autobus che la porterà al catechismo domenicale, un’immagine che, ci fa entrare all'interno di un mondo dove la miseria, il razzismo e la violenta dominano su tutto.

Tra i fotografi vincitori troviamo quest’anno ben nove italiani trai quali ricordiamo Michele Palazzi con il primo premio della categoria vita quotidiana e storie e Gianfranco Tripodo con il terzo premio “Notizie generali”, foto singole. Tutte le immagini presenti in mostra vengono ogni anno pubblicate in un libro edito da Contrasto.

iNFO
WORLD PRESS PHOTO 2015
30 aprile – 22 maggio; chiuso 1 maggio e lunedì
MUSEO DI ROMA IN TRASTEVERE
Piazza S. Egidio 1B
Orari Martedì-domenica 10.00-20.00

seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter