ARTE - Gufetto Magazine

ARTE DELLA CIVILTÀ ISLAMICA@Scuderie del Quirinale

Ceramiche, gioielli, monete, spade, miniature oltre tappeti tessuti e oggetti in avorio per la mostra “ARTE DELLA CIVILTÀ ISLAMICA” sono stati portati a Roma alle Scuderie del Quirinale, direttamente dal Kuwait, più di 360 oggetti che ripercorrono più di mille e quattrocento anni di storia dell’arte islamica con una ricchissima varietà tipologica e geografica (dalla Spagna alla Cina), fra periodi storici differenti (dall’VIII al XIX secolo).
 

ROSSO SU ROSSO: Yuri Kalyuta in mostra al Vittoriano

ROSSO SU ROSSO è il titolo e il colore predominante con cui il Vittoriano rende omaggio a Yuri Kalyuta, contemporaneo pittore del panorama Russo che dopo aver esposto a Mosca, San Pietroburgo, Amburgo, Berlino, Pechino, Shanghai arriva per la prima volta in Italia.
 

FALSI D'AUTORE: a Stia in mostra l'Arte e la Sicurezza

Si svolgerà ad Arezzo dal 9 agosto al 6 settembre 2015, ad ingresso libero la Mostra Mercato FALSI D’AUTORE nella Limonaia del Palagio Fiorentino di Stia. Parteciperanno 30 artisti con oltre 120 opere.
E nella splendida cornice del Teatro delle Terme nei giorni 28 e 30 agosto alle 21.30, un gruppo di 3 giovani artiste della Compagnie Canopée rappresenteranno una favola senza tempo fatta d’incanti e suggestioni.
Adatta a tutta la famiglia: “MIA NONNA, TRE LAVANDAIE E UN BARBABLU”: l’antica storia di BarbaBlu raccontata attraverso canti popolari, movimento, gesto e linguaggio provenienti da culture differenti, ad ingresso libero.
 

NUTRIRE L'IMPERO. Storie di alimentazione da Roma e Pompei

La mostra "NUTRIRE L'IMPERO. Storie di alimentazione da Roma e Pompei", in scena fino al 15 novembre all'Ara Pacis di Roma indaga la storia dell'alimentazione ai tempi dell'impero, muovendosi tra Roma e Pompei e tracciando le coordinate della prima globalizzazione dei consumi nella storia della civiltà.
 

Architettura e arte tra passato e presente

A seguire le numerose e variegate iniziative realizzate in nome di Expo ci sarebbe da perdersi. Il caso ha fatto sì che la vociferata bellezza e originalità della Centrale idroelettrica Taccani - sita a Trezzo d’Adda, deliziosa località nei pressi di Milano - e il fatto che sia stata scelta come location per la prima edizione di “International Contemporary Art” (programmata con il patrocinio di Expo in due tranche di tre mesi ciascuna dal 2 maggio al 31 ottobre 2015) abbiano fatto scoprire il seducente fascino di quest’angolo del Parco dell’Adda, fiume che capriccioso protagonista scorre alternando impeto e calma grazie a chiuse che ne hanno domato l’andamento tumultuoso per irrigare la pianura e fornire energia a mulini, cartiere, frantoi e maestose centrali elettriche come la Taccani dando insieme anche ricetto a numerose specie animali tra cui anatre, cigni e altri che sentendosi sicuri covano senza tema nei loro nidi vicini alla riva.
 

FAN ZENG. La sinfonia delle civiltà@COMPLESSO DEL VITTORIANO

In occasione del 45°anniversario dell’avvio delle relazioni diplomatiche tra l’Italia e la Repubblica Popolare Cinese, Roma ospiterà per la prima volta, fino al 27 settembre, una personale dedicata a FAN ZENG, straordinario artista, “appassionato di pittura, abile calligrafo, autore di poesie e prose ed amante della storia”, come si definisce lui stesso.
L’Ala Brasini del Vittoriano, che ospita la mostra, è diventato in questi anni sempre più luogo di incontro di linguaggi artistici diversi.
 

#ARTE-Calendario Mostre e Rassegne

GUFETTO vi segala le Mostre d’Arte, architettura e di fotografia più interessanti a Roma e in giro per l’Italia.
 

L'URLO INDIFFERENTE. Stefano Cioffi al Museo di Roma in Trastevere

A 100 anni dall'ingresso dell’Italia nella Grande guerra il Museo di Roma in Trastevere ospita il progetto fotografico di Stefano Cioffi “L’URLO INDIFFERENTE” che racconta i luoghi descritti nel diario di guerra del naturalista e geografo Giovanni De Gasperi, morto in battaglia nel 1916.
 

WORLD PRESS PHOTO 2015@Museo di Roma in Trastevere: gli scatti premiati

Dal 30 aprile fino al 22 maggio il Museo di Roma Intrastevere ospita la 58° edizione della mostra WORLD PRESS PHOTO 2015. In esposizione le foto più belle del fotogiornalismo mondiale. Una carrellata degli avvenimenti che maggiormente hanno scosso il nostro pianeta nell’ultimo anno.
 

FORO DI CESARE, un nuovo viaggio nella storia dell'antica Roma

Dal prossimo 25 aprile fino al 1 novembre 2015 sarà possibile godersi una passeggiata tutta speciale attraverso la storia del Foro di Cesare. Il progetto, a cura di Piero Angela e Paco Lanciano, riprende lo straordinario successo dello scorso anno con lo spettacolo sul Foro di Augusto.
 

CHAGALL Love and Life@Chiostro del Bramante

La mostra "CHAGALL LOVE AND LIFE" al Chiostro del Bramante fino al 26 luglio, curata da Ronit Sorek è composta da 140 opere: disegni, oli, gouache, litografie, acqueforti e acquerelli, prestate dall’Israel Museum che festeggia quest’anno il suo cinquantesimo anniversario e che, per l’occasione, ha eccezionalmente prestato al Chiostro del Bramante le opere in esposizione.
 

MATISSE ARABESQUE@Scuderie del Quirinale

 
Henri Matisse è il pittore del colore, come testimoniano le sue stesse parole tratte dagli appunti di Sarah Stein (1908) “Io esprimo la varietà luminosa cercando l’accordo tra le differenze di valore dei colori, presi a sé e in correlazione” (…)
La mostra “MATISSE ARABESQUE” alle Scuderie del Quirinale fino al 21 giugno, è un tripudio di colori che provengono non solo dai suoi quadri ma da una serie di oggetti di arredo, ceramiche, stoffe, tappeti e costumi di scena.

La mostra allestita alle Scuderie del Quirinale , aperta al pubblico dal 5 marzo fino al 21 giugno 2015, presenta più di 100 opere provenienti dai maggiori musei del mondo come MoMa, Tate, Met, Ermitage, Pompidu, tanto per citarne qualcuno, ed espone alcuni capolavori di rara bellezza per la prima volta in Italia[1]. 
 

GIORGIO MORANDI@Complesso del Vittoriano

Dopo la mostra postuma del 1973 curata da Cesare Brandi alla Gnam di Valle Giulia, Roma fa un nuovo omaggio a Giorgio Morandi e lo fa al Vittoriano che conferma la grande attenzione dello spazio espositivo per la pittura italiana del ventesimo secolo.
 

Misteriose “Affinità elettive”

Un titolo che è un programma, evidenziato anche da una parola pregna di significato come Zoe (nome greco che vuol dire vita), nome e nomen omen della protagonista della mostra, una prima donna in versione quattro zampe sensibile, paziente e docile nell’assecondare l’estro creativo di Ryan Fisher Martino, designer americano suo ‘padrone’ che le è profondamente legato per la capacità della cagnolina di comprenderlo e di fargli una dolce e affettuosa compagnia: una presenza essenziale con cui si è creata una serena corrispondenza di amorosi sensi, una sorta di affinità elettiva come icasticamente esprime il titolo di questa simpatica e raffinata esposizione in cinque sezioni visibile dal 21 febbraio al 5 marzo 2015 a Firenze (via de’ Coverelli 27r, mar-sab 15-19 e su appuntamento) presso La Corte Arte Contemporanea (Associazione Culturale).
 

Il principe dei sogni@ Palazzo del Quirinale fino al 12 Aprile

La mostra di arazzi che narra le storie della vita di Giuseppe ebreo, appena inaugurata al Palazzo del Quirinale a Roma per la prima volta espone i venti capolavori dell’artigianato fiorentino, commissionati da Cosimo I de’ Medici per la sala dei Duecento di Palazzo Vecchio a Firenze alla metà del XVI secolo, e separati per volere della famiglia Savoia nel 1882, dieci dei quali sono stati trasportati a Roma, al Palazzo del Quirinale e dieci sono rimasti a Palazzo Vecchio di Firenze.
 
seguici su Facebook
seguici su Linkedin
seguici su Google +
seguici su Pinterest
seguici su Twitter